Quali Sono Le Cause Del Bruciore Di Stomaco?

Il bruciore di stomaco provoca una sensazione di bruciore al petto o allo stomaco causata dall’acido dello stomaco che si accumula nell’esofago come reflusso. Qui vi parleremo delle loro origini e delle misure che si possono adottare per alleviarli.

Dolore o bruciore all’ingresso dell’addome, chiamato anche  bruciore di stomaco,  è un sintomo comune negli adulti. A volte si parla indistintamente di reflusso gastroesofageo, anche se non sono affatto sinonimi. Qui spiegheremo di cosa si tratta e ti parleremo delle cause del bruciore di stomaco.

La sensazione di bruciore nella zona dello stomaco, così come la manifestazione stessa, che sale dietro lo sterno (l’osso toracico che si trova davanti al cuore) può, in una certa misura, essere banale. Tuttavia, per rimediare a questo, sono necessari alcuni cambiamenti nello stile di vita.

Cos’è il bruciore di stomaco o il bruciore di stomaco?

Lo stomaco è un organo che fa parte del sistema digerente superiore. Si trova nell’addome, nella zona centrale e superiore di quest’ultimo. Sopra c’è l’esofago e sotto c’è l’intestino tenue.

La funzione dello stomaco è quella di aiutare nella scomposizione del cibo. L’acido che produce, chiamato  gastrico , aiuta la digestione delle proteine ​​e l’assorbimento di ferro, calcio e vitamina B12. Inoltre, l’acido gastrico uccide gran parte dei microrganismi ingeriti e limita la crescita batterica, prevenendo così le infezioni intestinali.

Se l’acido dello stomaco non continua nell’intestino ma ritorna nell’esofago, siamo di fronte al reflusso gastroesofageo. Dobbiamo qui precisare che un certo grado di questo reflusso è fisiologico. Questi episodi di solito iniziano dopo i pasti. Sono di breve durata, non causano sintomi e si verificano solo raramente durante il sonno.

D’altra parte, quando il reflusso provoca sintomi o complicazioni fastidiosi, si parla di reflusso gastroesofageo non fisiologico. Ciò può causare bruciore di stomaco o bruciore di stomaco, una sensazione di bruciore nella zona dello stomaco o dietro lo sterno.

Una donna con bruciore di stomaco.

Come e perché si verifica il bruciore di stomaco?

Quando mangiamo, il cibo va dalla bocca all’esofago e poi allo stomaco. Tra queste due parti vi è un anello muscolare che porta il nome di sfintere esofageo inferiore,  che impedisce il ritorno del contenuto dello stomaco verso la bocca.

Quando, per qualche ragione, al di là di quello che chiamiamo  reflusso fisiologicoil contenuto acido dello stomaco sale, è possibile provare bruciore di stomaco.  Le ragioni esatte del bruciore di stomaco sono ancora in fase di studio.

Diverse teorie sono state considerate per spiegarne le cause, come alterazioni della motilità (movimenti specifici del tubo digerente), cambiamenti nella produzione di acido, stress, dieta, fattori psicologici ed ereditari, ecc.

Dobbiamo qui sottolineare che non si tratta di diagnosi certe, come sarebbe il caso di ulcere, malattia da reflusso gastroesofageo, colon irritabile e colelitiasi. Tuttavia, in tutte queste situazioni, si può anche soffrire di bruciore di stomaco.

Fattori di rischio e cause del bruciore di stomaco

Come già accennato, le cause del bruciore di stomaco sono ancora allo studio, sebbene  siano stati determinati i cosiddetti  fattori di rischio.  Questi dovrebbero essere evitati, se possibile, per evitare l’insorgenza di sintomi.

Il cibo è uno di questi fattori determinanti. Influisce sulla presenza del bruciore di stomaco in alcune persone ed è principalmente legato al consumo di determinati prodotti. È il caso delle spezie o dei condimenti, degli agrumi, dei derivati ​​del pomodoro (ketchup), dei fritti o dei cibi ad alto contenuto di grassi, della menta, del cioccolato, delle bibite e dell’alcol. .

Essere in sovrappeso può anche aumentare il rischio di bruciore di stomaco. Durante la gravidanza è comune osservarlo per un motivo simile: l’utero allargato spinge lo stomaco verso l’alto e favorisce il reflusso dovuto ai cambiamenti anatomici.

Quando consultare un medico

Ci sono situazioni in cui è necessario effettuare ulteriori esami se si sospettano cause concrete di bruciore di stomaco. In questo caso, è consigliabile consultare uno specialista per escludere altre cause importanti.

Un sintomo premonitore sarebbe la comparsa di bruciore di stomaco nei pazienti sopra i 60 anni  che non ne soffrivano prima. E ancor di più è accompagnato da sanguinamento gastrointestinale (sangue nel vomito o materia fecale).

La mancanza di appetito è un altro segnale di avvertimento, così come la perdita di peso inspiegabile o il rilevamento di difficoltà a deglutire. A volte il dolore toracico può non essere correlato a problemi cardiaci ma può essere correlato al sistema digestivo.

Una situazione particolare è quella di una storia di cancro gastrointestinale in un parente di primo grado. In altre parole, se i genitori, zii o nonni hanno avuto questa patologia oncologica, è consigliabile essere ancora più attenti e consultare ancora più rapidamente se si notano sintomi che suggeriscono ustioni di stomaco.

Un uomo che manca di appetito.

Cosa si può fare se si soffre di una causa di bruciore di stomaco?

Nei casi in cui gli episodi di bruciore di stomaco o nella zona dello sterno sono molto lievi e sporadici, ci sono delle raccomandazioni che sarebbe bene seguire e che possono migliorare i sintomi:

  • Perdere peso: se sei in sovrappeso.
  • Alza la testiera:  puoi posizionare dei blocchi di legno o di gomma sotto le due gambe o un cuneo di gommapiuma sotto il materasso. Non mettere molti cuscini perché possono causare dolore al collo.
  • Evita alcuni cibi che peggiorano i sintomi:  caffè, cioccolato, alcol, menta, spezie, cibi grassi e cibi fritti.
  • Smetti di fumare:  il tabacco è una causa di bruciore di stomaco.
  • Pasti serali anticipati:  andare a letto a stomaco pieno può peggiorare il reflusso. Dovremmo cercare di programmare le cene almeno 2-3 ore prima di andare a dormire.

È fondamentale non utilizzare antiacidi da banco: è sempre meglio consultare un medico in merito. Se i sintomi diventano più intensi, compaiono di notte o durano a lungo, la valutazione professionale dovrebbe essere eseguita rapidamente.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button