Quale Dieta Adottare Se Si Ha Il Diabete?

Hai il diabete e vuoi cambiare dieta per evitare problemi di salute? Trova i migliori consigli qui.

Per controllare il livello di glucosio,  è essenziale interessarsi alle proprie abitudini alimentari  e modificarle se necessario. In questo articolo, ti diremo come puoi migliorare la tua dieta se hai il diabete. Non mancare!

Come migliorare la tua dieta se hai il diabete

Modificare la dieta è uno dei modi migliori per evitare possibili complicazioni del diabete. Per questo ti consigliamo di monitorare tutto ciò che consumi.

mangia frutta se hai il diabete

Scegliete sempre cibi ad alto valore nutritivo e di qualità. Non mangiare troppo. Ricorda che per controllare il glucosio, è meglio ingerire piccole porzioni. Un’altra raccomandazione? Cerca di organizzare i tuoi pasti. In altre parole, mantieni i pasti a orari prestabiliti per evitare picchi di zucchero nel sangue.

In genere, i cambiamenti nella dieta di una persona con diabete si concentrano sulla necessità di mangiare cibi sani che soddisfino i bisogni nutrizionali. La dieta dovrebbe anche aiutare a mantenere un peso ragionevole e controllare i livelli di trigliceridi e colesterolo. Vediamo alcune idee più avanti in questo articolo.

Consigli dietetici per diabetici

Modificare le proprie abitudini alimentari e adattarle alla propria malattia è fondamentale per garantire una buona qualità di vita. Mangiare bene, senza calorie o quantità in eccesso, consentirà  di ottimizzare la produzione e l’utilizzo di insulina. Quest’ultimo è proprio il problema principale del diabete.

Naturalmente,  prima di cambiare dieta, chiedi consiglio al tuo medico. Discuti con lui quali cibi dovresti mangiare o eliminare dal tuo solito menu. È nella posizione migliore per rispondere a questo tipo di domande.

1. Consumare cibi che si trasformano in zuccheri con moderazione

Sapevi che i dolci non sono l’unico “cibo” che può far salire alle stelle i livelli di glucosio? I carboidrati veloci fanno lo stesso. Infatti, vengono convertiti in glucosio durante il loro assorbimento da parte dell’organismo.

Questo non significa che dovresti evitare i carboidrati. Devi sapere come scegliere i carboidrati lenti. Questi vengono rilasciati gradualmente e consentono un migliore controllo del glucosio nel sangue.

2. Consumare proteine

Come regola generale,  gli alimenti ad alto contenuto proteico non aumentano i livelli di glucosio nel sangue. È per questo motivo che spesso ne consigliamo il consumo quotidiano. Naturalmente, seguendo le porzioni appropriate per età, altezza e peso.

Uno studio del 2014 ha dimostrato che una colazione ricca di proteine  ha benefici metabolici per le persone con diabete di tipo 2.  Parli con il medico.

3. Concentrati sui carboidrati lenti

I carboidrati complessi vengono assorbiti più lentamente. In altre parole,  il livello di glucosio aumenta più gradualmente, evitando così i picchi così pericolosi per i diabetici. Mangia patate, pasta e riso integrale, pane integrale e legumi.

4. Guarda la tua assunzione di grassi

consumare olio d'oliva se si è diabetici

Non ci sono informazioni davvero conclusive sul consumo indicato di grassi nel diabete. Esistono diversi studi con conclusioni diverse.

Anche se non esiste un criterio univoco,  potremmo dire che si dovrebbero privilegiare gli alimenti con grassi “buoni” piuttosto che quelli contenenti grassi saturi. Ad esempio, un avocado anziché una salsiccia o olio d’oliva anziché burro.

5. Evita i succhi

Preferisci sempre mangiare un frutto piuttosto che bere un succo. Certo, un’arancia o un succo d’arancia hanno la stessa quantità di zucchero. Tuttavia, lo zucchero nel succo viene assorbito più rapidamente dall’organismo. Questo può portare a un picco di glucosio.

6. Mangia noci

Uno studio pubblicato a febbraio 2019 su  Circulation Research ha analizzato più di 16.000 persone con diabete di tipo 2. Questo studio ha concluso che  il consumo regolare di mandorle, pistacchi e noci  ha contribuito a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari negli adulti con diabete di tipo 2.

Si stima che le persone che consumano almeno 5 porzioni di frutta secca a settimana abbiano  una probabilità inferiore del 17% di contrarre malattie cardiovascolari  rispetto a quelle che ne ingeriscono solo due porzioni settimanali.

7. Consumare cannella

Le informazioni su questo argomento sono contraddittorie. Da un lato, alcuni studi affermano che il consumo regolare di cannella può abbassare la glicemia nelle persone con diabete di tipo 2. D’altro canto, gli studi dimostrano che questo non è un fattore determinante nelle persone studiate. Prima di modificare la tua dieta per includere la cannella, consulta il tuo medico.

Migliorare la tua dieta se hai il diabete è il primo passo per controllare la tua malattia. Naturalmente, non dovresti apportare un cambiamento radicale alle abitudini senza prima consultare uno specialista. Vi diciamo spesso: il vostro medico è nella posizione migliore per consigliarvi in ​​base alle vostre esigenze nutrizionali e al vostro stato di salute.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button