Perdita Di Memoria: è Normale?

La perdita di memoria è di diversi tipi. Alcuni sono dovuti al normale processo di invecchiamento, mentre altri dipendono da un fattore specifico e sono dovuti solo nei casi più gravi a problemi di salute irreversibili.

Occasionali lacune di memoria sono normali, ma sono anche motivo di preoccupazione per molte persone, soprattutto se sono più anziane. Nella maggior parte dei casi, non c’è nulla di cui preoccuparsi, poiché queste situazioni sono completamente gestibili o curabili.

Siamo sicuri che ti sei chiesto cosa è normale e cosa no quando si tratta di perdita di memoria. Questo non è facile da stabilire, perché a volte dimentichiamo spesso le cose. Tuttavia, ciò non è necessariamente dovuto a un problema come il morbo di Alzheimer, ma a uno stress eccessivo o ad altri fattori temporanei.

Altre volte, questa dimenticanza segnala l’inizio di un declino cognitivo che può precedere o meno il morbo di Alzheimer. Il modo migliore per liberarsi di ogni dubbio è informarsi sull’argomento e consultare un medico. Esaminiamo la questione più da vicino.

Perdita di memoria a causa dell’età

Perdita di memoria in un uomo

All’età di 20 anni, tutti iniziamo a perdere cellule cerebrali e questa perdita aumenta con l’età. Inoltre, il nostro corpo riduce gradualmente la formazione di varie sostanze chimiche necessarie per il corretto funzionamento dei neuroni.

Tutti questi cambiamenti fanno sì che il cervello alteri il modo in cui memorizza le informazioni nella memoria. Con l’età, la perdita di memoria diventa più frequente e la capacità di imparare cose nuove si riduce. Questo non è un segno di un grave problema di salute.

Questi cambiamenti di memoria sono correlati a problemi occasionali, di solito minori. Dimentichi dove sono i tuoi occhiali o quali sono i tuoi impegni per domani. Tuttavia, la caratteristica di queste perdite di memoria è che si verificano nelle persone anziane e non pregiudicano la capacità di lavorare, socializzare e vivere in modo indipendente.

Perdita di memoria reversibile

A volte la perdita di memoria è legata a problemi di salute più gravi, ma è curabile e reversibile. Alcuni fattori portano a frequenti difficoltà di memoria, ma non comportano un processo di perdita di memoria permanente. Questi fattori sono:

  • Malattie del cervello, come un tumore o un’infezione
  • Problemi alla tiroide
  • Ferite alla testa o traumi
  • Febbre alta o disidratazione
  • Consumo di alcol o sequele di alcolismo
  • Reazione ai farmaci
  • Carenza di vitamina B12
  • Malnutrizione

In tutti questi casi, la cosa migliore da fare è andare dal medico in modo che possa determinare le misure da prendere. D’altra parte, è anche comune che la perdita di memoria sia correlata a stress, dolore, ansia o altri problemi emotivi. In questo caso, uno psicoterapeuta fornisce un aiuto significativo.

Perdita di memoria irreversibile

Un uomo che soffre di perdita di memoria

 

La difficoltà a ricordare può anche essere un segno di un lieve deterioramento cognitivo, del morbo di Alzheimer o di un’altra demenza correlata. Le persone con decadimento cognitivo lieve simile all’amnesia hanno più problemi di memoria del normale, ma non nella misura in cui non sono in grado di condurre una vita indipendente.

Questo deterioramento è sospettato quando eventi importanti vengono spesso dimenticati ed è difficile trovare le parole giuste per esprimersi. Solo un medico può diagnosticare questo problema.

Nei casi più gravi, la perdita di memoria è dovuta al morbo di Alzheimer o alla demenza vascolare. I sintomi di questi tipi di demenza sono:

  • Sensazione di difficoltà generalizzata a ricordare le cose
  • Fare le stesse domande più volte o raccontare la stessa storia più volte
  • Perdersi in luoghi familiari o in condizioni normali che ricorderesti facilmente
  • Essere disorientati nello spazio-tempo
  • Problemi con la gestione o il monitoraggio del denaro
  • Essere sopraffatti dall’ansia o dall’aggressività

Altre informazioni da considerare

Chiunque sia preoccupato per il funzionamento della propria memoria dovrebbe consultare un medico per determinare le possibili cause e, se necessario, diagnosticare rapidamente il problema di salute sottostante. Tale diagnosi precoce di solito migliora significativamente qualsiasi prognosi.

Gli esercizi di memoria e il nuovo apprendimento, non importa quanto costosi o dispendiosi in termini di tempo, sono il modo migliore per prevenire la perdita di memoria. L’esercizio fisico regolare è una misura altamente raccomandata per mantenere la salute del cervello.

Al momento, non esiste una cura per il morbo di Alzheimer, ma esistono trattamenti per rallentare la progressione di questo problema. Diversi studi in corso suggeriscono che una cura per il morbo di Alzheimer potrebbe essere disponibile entro i prossimi dieci anni.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button