Ortoressia: Ossessione Per Un’alimentazione Sana

Le persone con ortoressia si concentrano esclusivamente su ciò che mangiano; il cibo è al centro dei tuoi pensieri e della tua vita. Quali sono i suoi effetti negativi? Scoprilo in questo articolo!

Hai sentito parlare di ortoressia? Questo termine può sembrare strano a molti; tuttavia, è così che arriviamo a conoscere l’ossessione per i cibi sani. Sebbene mantenere una dieta sana sia una priorità per la salute, portarla agli estremi comporta diversi rischi.

A differenza di altri disturbi alimentari, l’ortoressia si concentra sulla qualità del cibo, non sulla sua quantità. Lo svantaggio è che porta a un controllo troppo rigoroso dell’alimentatore e dei suoi componenti. Ve ne parleremo meglio più avanti nell’articolo.

Che cos’è l’ortoressia o l’ossessione per i cibi sani?

Ortoressia, chiamata anche “ortoressia nervosa”, è il termine usato per definire la preoccupazione ossessiva di mangiare cibi sani, secondo uno studio pubblicato su Federal Practicioner.

Chi ne soffre cerca di evitare a tutti i costi i prodotti alimentari contenenti coloranti, conservanti, ingredienti geneticamente modificati e qualsiasi altra sostanza che consideri dannosa.

A differenza di altri disturbi alimentari, l’obiettivo della persona non è la perdita di peso. Invece, c’è un’ossessione per i benefici di mantenere una dieta sana e seguire una dieta rigorosa di cibi “puri”. Di conseguenza, porta a situazioni di isolamento sociale, senso di colpa in caso di cibi meno salutari e preferenza per il digiuno.

Ad oggi, questa condizione è ancora sconosciuta a molte persone. Inoltre, né l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) né il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) lo hanno ufficialmente dichiarato un disturbo alimentare.

Una donna che cucina.
Sebbene mangiare cibi sani sia necessario per evitare le malattie, l’ossessione per un’alimentazione sana può avere effetti controproducenti.

Chi sono le persone affette da ortoressia?

Chiunque può sviluppare ortoressia; tuttavia, c’è una maggiore vulnerabilità in coloro che sono troppo severi e troppo esigenti con  se stessi . È anche comune tra coloro a cui piace pianificare e mantenere uno stretto controllo sul proprio stile di vita.

Secondo le informazioni pubblicate dalla Spanish Nutrition Foundation, le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di questo disturbo. Inoltre, è comune nelle persone che hanno un disturbo ossessivo-compulsivo di personalità e nelle persone che praticano sport.

Quali sono le cause dell’ossessione per i cibi sani?

Al momento, la causa esatta dell’ossessione per il cibo sano non è stata determinata. Tuttavia, è stato collegato alla presenza di tendenze ossessivo-compulsive e una storia di disturbi alimentari. Si ritiene inoltre che un fattore di rischio sia avere un livello socio-economico più elevato.

Fonti come la rivista medica Comprehensive Psychiatry affermano anche che il perfezionismo, l’ansia e il bisogno di controllo giocano un ruolo in questa condizione. Inoltre, è stato individuato più frequentemente nelle seguenti categorie professionali:

  • Medici e personale sanitario.
  • Cantanti lirici.
  • Ballerini.
  • Musicisti dell’orchestra sinfonica.
  • Sportivi.

Sintomi e criteri diagnostici dell’ortoressia

Al fine di differenziare l’ortoressia da un’alimentazione sana, sono stati proposti alcuni criteri diagnostici per questo disturbo. Sono stati rivelati sulla rivista scientifica Eating Behaviors e includono quanto segue:

  • La persona inizia a sentire il bisogno di mangiare in modo sano e di cambiare le proprie abitudini alimentari. Quindi evita gli alimenti che considera cattivi, come quelli che contengono grassi e zuccheri.
  • Gli alimenti che la persona sceglie iniziano ad essere più limitati.
  • Per mangiare in modo più sano e sano, l’ortoressico trascorre ore a ricercare, pianificare e preparare i pasti.
  • Deviando dalle loro regole imposte, si sentiranno in colpa.
  • Sono orgogliosi della loro dieta, vedendoli come opzioni salutari.
  • La mentalità del mangiare “sano” può isolarli dagli altri.
  • Man mano che l’ortoressia peggiora, le persone possono escludere altre attività di interesse.
  • Hanno problemi di salute, come un’eccessiva perdita di peso o malnutrizione.
  • La loro immagine corporea, la loro autostima, la loro identità o la loro soddisfazione dipendono fortemente dal rispetto delle regole dietetiche che si sono imposti.

Effetti negativi dell’ortoressia

All’inizio, voler adottare una dieta sana non deve essere una cosa negativa. Tuttavia, il problema sorge quando diventa un’ossessione. L’ortoressia ha effetti non solo sulla salute fisica, ma anche a livello psicologico e sociale.

Conseguenze fisiche

Per ora, gli studi sull’ortoressia rimangono limitati. Tuttavia, come altri disturbi alimentari, ha conseguenze sulla salute. In particolare, conducendo una dieta restrittiva, può portare a problemi quali:

  • Malnutrizione.
  • Anemia.
  • Disturbi del ritmo cardiaco.
  • Problemi digestivi.
  • Disidratazione
  • Acidosi metabolica.
  • Usura ossea
  • Problemi ormonali
Una donna con ortoressia.
L’ossessione per un’alimentazione sana ha diversi estremi. Per questo motivo, la persona può sperimentare episodi di malnutrizione, anemia e altri problemi di salute.

Conseguenze psicologiche

Senza dubbio, l’ossessione per un’alimentazione sana ha implicazioni psicologiche per la salute. È probabile che la persona che convive con questo disturbo sperimenti i seguenti problemi:

  • Sentimenti di colpa e disprezzo di sé.
  • Compulsione alla purificazione del corpo attraverso la pulizia e il digiuno.
  • Eccessiva preoccupazione per l’origine del cibo.
  • Trascorrere troppo tempo a cercare e smistare il cibo.
  • Concentrazione ridotta sull’ambiente che li circonda.
  • Ansia e depressione.

Conseguenze sociali

Secondo un articolo in Eating and Weight Disorders, una persona con ortoressia non ama perdere il controllo del proprio mangiare. Sono così severi su come mangiano che preferiscono evitare le attività sociali associate al mangiare, come cene o gite in famiglia.

D’altra parte, la loro tendenza a pensare che le loro abitudini alimentari siano le migliori complica molto di più le interazioni sociali. Per questo motivo, finiscono per soffrire di isolamento sociale.

Trattamento e prevenzione dell’ossessione per una sana alimentazione

L’obiettivo del trattamento è quello di sostituire le carenze nutrizionali di cui la persona ha sofferto escludendo determinati alimenti dalla propria dieta. Pertanto, è necessario stabilire corrette abitudini alimentari e trattare eventuali complicazioni organiche legate a una cattiva alimentazione.

In questo senso, l’educazione alimentare basata sull’evidenza è necessaria affinché la persona comprenda e modifichi le sue false convinzioni sul cibo. Allo stesso modo è opportuno adottare un trattamento multidisciplinare, nelle mani di un medico, un nutrizionista e uno psicologo.

Evita gli estremi con il cibo

Come possiamo vedere, sebbene sia una dieta sana, gli estremi in una dieta sono dannosi. L’ossessione per un’alimentazione sana non solo mette a rischio la salute, ma ha anche effetti psicologici e sociali che influiscono sulla qualità generale della vita.

L’ideale, quindi, è sempre consultare un nutrizionista professionista per determinare una dieta in base alle esigenze di ciascuno, senza cadere negli eccessi o perdere il controllo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button