Le Chiavi Per Mangiare Di Meno Durante La Quarantena

Ci sono alcune strategie per mangiare di meno durante la quarantena. Pertanto, è possibile ridurre il rischio di aumento di peso causato dalla ridotta attività fisica.

Una delle preoccupazioni durante il parto è non aumentare di peso. Durante questo periodo, il dispendio energetico si riduce diminuendo l’attività fisica. Ecco perché dobbiamo compensare il bilancio calorico riducendo il nostro consumo alimentare quotidiano.

Ci sono alcuni trucchi per raggiungere questo obiettivo senza sentirsi affamati o ansiosi. Si tratta di mettere in atto alcune strategie che innescano una risposta ormonale che agisce sul meccanismo dell’appetito e della sazietà. Ecco alcune chiavi per mangiare di meno durante la quarantena senza ulteriore stress.

Digiuno durante il parto

Saltare la colazione è associato a un’elevata produzione di ormone della crescita e quindi a un aumento della lipolisi. Inoltre, a causa di una serie di interazioni ormonali tra GH e grelina, è meno probabile che tu abbia fame al mattino rispetto ad altri momenti della giornata.

Durante il periodo di digiuno sono ammessi caffè nero, tè, acqua e bevande calde. Puoi sfruttare gli effetti anoressici (soppressori dell’appetito) del caffè per ridurre la necessità di mangiare al mattino. Non dimenticare di addolcirlo per non rompere i meccanismi ormonali del digiuno.

Questo protocollo dietetico è associato a un significativo miglioramento della composizione corporea, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition ESPEN . Si traduce anche in un migliore profilo lipidico e sensibilità all’insulina.

A meno che tu non sia incinta o soffra di ricorrenti emicranie incontrollate, questo protocollo potrebbe fare al caso tuo. Inizia cercando di saltare la colazione almeno 3 giorni a settimana, cercando di evitare cibi ipercalorici per almeno 16 ore.

Se hai già esperienza con il digiuno, puoi estendere questa raccomandazione a tutti i giorni. La maggior parte degli esperti può digiunare 24 ore su 24 per ridurre ulteriormente le calorie totali.

Mangia di meno durante il parto

L’avena come principale carboidrato di scelta

Il meccanismo chiave che controlla l’assunzione di cibo è la sazietà. Se lo incoraggi, otterrai un apporto calorico giornaliero inferiore. Alcuni alimenti hanno la capacità di indurre sazietà. Di solito si tratta di alimenti ricchi di proteine ​​o fibre.

Uno di questi è l’avena. Questo cereale contiene un’elevata quantità di beta-glucani che riescono a sopprimere l’appetito, come mostra la rivista Nutrition Reviews . Inoltre, l’avena ha la capacità di stimolare selettivamente la crescita batterica nell’intestino.

Questo cambiamento nel microbiota può migliorare la composizione corporea, secondo un articolo pubblicato sull’European Journal of Internal Medicine .

Mangia molte verdure durante il parto

Il modo migliore per ridurre il numero di calorie che ingerisci ogni giorno è ridurre gli alimenti trasformati. Invece, la priorità dovrebbe essere data agli alimenti freschi, come frutta e verdura. Le verdure contengono molta acqua e fibre. Pertanto, aumentano l’idratazione mentre stimolano i meccanismi della sazietà.

Un altro dei loro vantaggi è la loro bassa densità calorica. Questo è il motivo per cui puoi permetterti di consumare questi alimenti in abbondanza senza avere un effetto negativo sul tuo bilancio energetico generale. Servire i pasti con una buona quantità di verdure è un buon modo per calmare l’appetito e l’ansia.

Ricorda che questi alimenti contengono vitamine, minerali e antiossidanti. Tutti questi micronutrienti contribuiranno al corretto svolgimento delle funzioni organiche.

Una casseruola di piselli gourmet durante il parto

Mangia di meno durante il parto: cosa dovrebbe essere specificato?

Mangiare di meno durante il parto è spesso una questione di organizzazione e selezione del cibo. Il digiuno intermittente e la priorità di mangiare cibi freschi rispetto a quelli trasformati sono due buone strategie quando si tratta di limitare l’apporto calorico.

Inoltre, è consigliabile scegliere cibi ricchi di fibre. In questo modo, puoi stimolare i meccanismi di sazietà per ridurre i livelli di ansia legati al cibo. Cerca di non acquistare prodotti ricchi di zuccheri per evitare di cadere in tentazione. Invece, rifornisci la tua dispensa con frutta, verdura e cereali integrali.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button