In Che Modo La Dieta Mediterranea Influisce Sulla Salute Dell’intestino?

La dieta mediterranea è diventata popolare come modello alimentare sano e benefico. Studi recenti hanno collegato questo tipo di dieta a una migliore salute intestinale. Cosa dicono le prove?

Negli ultimi anni  sono stati studiati gli effetti della dieta mediterranea sulla salute dell’intestino. Se è vero che questo legame non è mai stato realmente esplorato, possiamo tuttavia riscontrare alcuni benefici, soprattutto per quanto riguarda lo stato del microbiota.

Questo gruppo di batteri e microrganismi risiede nel sistema digestivo e svolge un ruolo importante per la salute. In effetti, sono associati in modo molto positivo, tra le altre cose, al corretto funzionamento del sistema immunitario e al corretto metabolismo degli alimenti.

Ma come si collega la dieta alla salute dell’intestino? Perché è consigliata la dieta mediterranea? Ci sono molte altre domande su questo argomento. Dettaglieremo quindi diversi punti per ottenere risposte.

Dieta e flora intestinale

Uno degli organi maggiormente influenzati dalla qualità del cibo e dallo stile di vita è, senza dubbio, l’intestino. È in questo organo che vivono microrganismi che partecipano a varie funzioni vitali, come la digestione, il sistema immunitario, la risposta infiammatoria o la sintesi delle vitamine.

Così, quando la flora intestinale è sana, equilibrata e preparata a svolgere le sue funzioni, le sue caratteristiche sono le seguenti:

  • Ha la giusta quantità di microrganismi benefici
  • Non c’è crescita eccessiva di microrganismi dannosi
  • È assicurata una buona diversità microbica

Per quanto riguarda il cibo e il microbiota, va notato che alcuni alimenti aumentano l’attività dei batteri. Svolgono funzioni antinfiammatorie e favoriscono la produzione di acidi grassi a catena corta.

Gli acidi grassi sono una delle principali fonti di nutrienti per le cellule intestinali  e possono aiutare a mantenere sano lo strato mucoso intestinale.

La dieta mediterranea fa bene alla salute dell'intestino.

Dieta mediterranea e salute dell’intestino

La dieta mediterranea è una delle più studiate quando si parla di alimentazione e salute. Possiamo dire, a grandi linee, che il modello alimentare mediterraneo è legato a un minor rischio di soffrire di malattie croniche, come malattie cardiovascolari o diabete, ad esempio.

Uno studio scientifico associa anche questo modello alimentare a una migliore salute dell’intestino. Pubblicato sulla rivista Gut , conclude affermando che seguire una dieta mediterranea per un anno può aiutare :

  • Rafforzare i batteri intestinali legati al freno alla fragilità e al declino cognitivo
  • Diminuire i batteri associati a uno stato infiammatorio
  • Ridurre la perdita di diversità batterica
  • Diminuire la presenza di sostanze pro-infiammatorie  che hanno effetti nocivi sulla salute

È importante ricordare qui che mentre i risultati sono positivi e indicano la strada per ulteriori ricerche, i ricercatori hanno ammesso che lo stato di salute dei batteri intestinali non può essere collegato all’unico cibo. Quando si parla di salute intestinale, bisogna tenere conto anche di altri fattori che influenzano questo stato.

Quali sono le caratteristiche della dieta mediterranea per la salute dell’intestino?

Sebbene la dieta mediterranea possa variare leggermente da regione a regione, in generale presenta una serie di caratteristiche comuni. Nella sua forma tradizionale,  si basa sull’assunzione abituale di determinati gruppi alimentari. Nello specifico, ha le seguenti caratteristiche:

  • L’olio extravergine di oliva è la principale fonte di grasso, sia per cucinare che per condire
  • Le verdure si mangiano quotidianamente e spiccano quelle con foglie verdi
  • Contiene frutta e cereali integrali
  • Frutta secca e legumi sono inclusi con moderazione
  • Comprende pesce (soprattutto azzurro), carne e latticini con moderazione
  • Contiene basse quantità di carne rossa e grassi saturi

Secondo le prove, alcuni di questi alimenti sono più benefici in termini di salute dell’intestino. I quali ? Perché sono importanti? Diamo un’occhiata a questo più in dettaglio ora.

In cosa consiste la dieta mediterranea?

1. Acidi grassi

In questo caso si evidenzia l’apporto ottimale di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, accompagnato da un basso consumo di grassi saturi. Questo profilo lipidico è benefico perché  è legato a marcatori infiammatori molto bassi.

2. Carboidrati accessibili al microbiota

Troviamo anche l’ingestione di questo tipo di fibra, nota anche come Mac. Questo carboidrato non può essere digerito perché il corpo non ha gli enzimi necessari per farlo. Arriva quindi intatto nel colon, dove viene fermentato dai batteri.

Da lì  troviamo una serie di composti positivi per la salute del colon,  oltre a fungere da alimento per i microrganismi. In generale, gli studi hanno riscontrato valori più elevati di acidi grassi a catena corta nelle feci di persone che seguivano abitualmente una dieta mediterranea.

3. Polifenoli

I polifenoli sono presenti in questo tipo di dieta perché si trovano in abbondanza in frutta, verdura, olio d’oliva ed erbe aromatiche. Questi composti sono stati inclusi nel gruppo degli alimenti prebiotici, cioè quelli che nutrono i batteri intestinali. I fenoli agiscono positivamente per due motivi:

  • Aumentano la diversità del microbiota intestinale
  • Aiutano a prevenire la crescita di batteri patogeni

Altre sane abitudini per il microbiota intestinale

L’alimentazione è uno dei fattori più determinanti nella composizione della flora intestinale, ma non è l’unico. Anche alcuni aspetti ambientali e di stile di vita influenzano la sua condizione. Sappiamo, ad esempio, che lo stress influisce negativamente sull’intestino, così come il riposo insufficiente e la mancanza di esercizio fisico.

Inoltre, quando si parla di cibo, non è solo ciò che mangiamo ad avere un’influenza: è anche il modo in cui lo facciamo. Si consiglia quindi di mangiare lentamente e garantire un’idratazione ottimale. Infine, per evitare alterazioni di questi batteri, è meglio abbandonare abitudini dannose come il consumo di alcol e tabacco.

 

La dieta mediterranea fa bene anche alla salute dell’intestino

La dieta mediterranea fatta bene, con cibi tradizionali, freschi e poco trasformati, è una delle più sane in termini di salute. Oltre ai suoi noti benefici a livello vascolare e cerebrale, possiamo aggiungere i benefici a livello intestinale perché contiene alimenti e nutrienti ideali per il microbiota.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button