I Migliori Semi Per Curare L’emicrania

Oltre ad aggiungere alcuni semi alla nostra dieta, come il sesamo, per alleviare l’emicrania, è importante evitare determinati alimenti, come il cibo spazzatura o i barattoli di latta.

Sappiamo tutti che una dieta preventiva è l’ideale per curare l’emicrania.  Prestare attenzione alla tua dieta, aggiungendo elementi sani ad essa, ti farà sentire molto meglio. Vuoi sapere come i semi naturali possono aiutarti? Scoprire!

1. Emicrania e dieta

Cibo per curare l'emicrania.

Una delle principali cause dell’emicrania è la reazione del nostro corpo a determinate sostanze in determinati alimenti. Lo stress e la predisposizione genetica a questa malattia sono i fattori che determinano quali persone ne soffriranno.

Ci sono alimenti che possono agire come veri e propri prodotti tossici (antigeni) per il nostro organismo. Produce la sintesi di sostanze vasodilatatrici e infiammatorie delle arterie cerebrali. Ecco da dove viene il dolore al cranio.

È importante dire che, in alcuni casi, l’assunzione di farmaci e una dieta adeguata non sono sufficienti per fermare l’emicrania in determinati momenti. Come mai ? Alcuni stimoli possono agire come detonatori.

Lo stress, le mestruazioni, la mancanza di colazione, la mancanza di sonno e lo sforzo fisico possono causare emicrania. L’ideale è metterti alla prova e sapere come reagisci a determinate situazioni per poterle controllare.

A volte un odore un po’ troppo forte può causare un’emicrania. Ti diremo quali cibi dovresti evitare per non soffrire di quei fastidiosi mal di testa.

Cibi da evitare

  • Ammine biogene:  si tratta di elementi come l’istamina o la tiramina, presenti in molti alimenti come formaggi, cioccolato, vino, birra o conserve di pesce, ecc.
  • Additivi alimentari:  sapete cos’è il glutammato monosodico? È considerato il quinto assaggio. È un componente aggiunto artificialmente in molti alimenti per ottimizzarne i sapori e renderli più piacevoli in bocca.
    Quali alimenti lo contengono? Pizze, hamburger, dolci, pasticcini ma soprattutto piatti della gastronomia cinese. È importante specificare che i pomodori o il parmigiano contengono naturalmente glutammato monosodico.
  • Altri alimenti da considerare:  tonno in scatola, sardine, acciughe, salumi, fegato, carni rosse, crauti, soia; melanzane, pomodori, vino rosso e bianco, birra, lievito di birra e frutti molto maturi non sono salutari per chi soffre di emicrania.

2. I benefici dei semi contro l’emicrania

semi di girasole

Girasole per curare l'emicrania.

Sono fantastici per chi soffre di emicrania. Devi consumarli senza sale. Ricordati davvero di non aggiungere mai loro questo elemento che toglierebbe tutte le loro virtù.

Una manciata al giorno, cioè circa due cucchiai, è la dose ideale. Vuoi conoscere i motivi dei suoi benefici nel trattamento dell’emicrania?

  • Vitamina E: Il suo contenuto di antiossidanti ti permette di difenderti dalle tossine e dagli elementi nocivi che ti infiammano dall’interno. Purifica, protegge il nostro sistema immunitario e fornisce elasticità alle nostre fibre cellulari, prevenendo la contrazione dei nervi cranici.
  • Acidi grassi:  sono le fonti energetiche di base per combattere l’emicrania. Questo tipo di grasso è fondamentale per la formazione degli ormoni necessari per avere la resistenza e la forza adeguate per svolgere le nostre attività quotidiane.
  • Magnesio:  conosci già i benefici del magnesio per prevenire l’emicrania. Migliora il tono muscolare e neuronale. Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi, la contrazione e il rilassamento dei muscoli.
    Il magnesio migliora la salute delle nostre ossa e il nostro sistema cardiovascolare, prevenendo ad esempio l’infiammazione dei nervi cranici. Una meraviglia !

Semi di lino per il trattamento dell’emicrania

Semi di lino per curare l'emicrania.

Questi semi sono ideali per diete dimagranti, per controllare i livelli di colesterolo e glicemia.  Ma sono efficaci nel trattamento dell’emicrania?

Aggiungili regolarmente alle tue insalate e troverai tu stesso la risposta! Due cucchiai al giorno e sarai in perfetta salute.

  • Acidi grassi:  come vi abbiamo già detto, gli acidi grassi come gli omega 3 e 6 sono ottimi per alleviare l’emicrania. Nel caso dei semi di lino, contengono polinsaturi omega 3 (75%) e omega 6 (25%).
  • Vitamina E:  ancora una volta in questi semi si trova la vitamina E essenziale, il miglior preventivo contro l’emicrania. Due cucchiai al giorno ti forniranno la dose ideale di questa benefica sostanza.
  • Minerali: magnesio, calcio, potassio, manganese, silice, ecc.
  • Sono anche ricchi di enzimi che aiutano la digestione.

Semi di chia

Semi di chia per curare l'emicrania.

I semi di chia sono noti per essere un “superfood”. Molti atleti lo consumano, così come le persone che hanno bisogno di integratori alimentari o che semplicemente vogliono perdere peso. Prendi nota dei loro vantaggi: 

  • Fonti naturali di minerali:  ad alto contenuto di calcio, magnesio, zinco. Autentici protettori che prevengono l’emicrania e ti forniscono i nutrienti essenziali per rimanere in salute.
  • Fonti naturali di acidi grassi omega 3:  questi semi hanno anche questo elemento fondamentale per proteggerci dall’emicrania. Migliorano la salute del cuore e i livelli di colesterolo. È un buon grasso che non dovrebbe mancare nella tua dieta.

Semi di sesamo per curare l’emicrania

Semi di sesamo per curare l'emicrania.

Hai mai provato i semi di sesamo? Sono buonissimi e si abbinano molto bene a molti piatti, ma anche a diversi tipi di pane.

Puoi anche prenderli semplici, fino a due cucchiai al giorno. Ma quali sono i benefici di questi semi contro l’emicrania?

  • Livelli di magnesio molto alti:  l’alto contenuto di magnesio dei semi di sesamo permette di prevenire gli spasmi dei vasi sanguigni che causano attacchi di emicrania.
    Si consiglia infatti di consumare regolarmente semi di sesamo per curare emicrania, vertigini ed emicranie.

Per concludere, consuma quotidianamente i semi che desideri e usali come integratore alimentare. Due cucchiai al giorno faranno molto bene alla salute per curare l’emicrania.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button