Come Ripopolare Naturalmente La Flora Intestinale?

Poiché la flora intestinale è fondamentale per la nostra salute e ci sono alcune abitudini che la deteriorano, è ottimo inserire nella nostra dieta alimenti che ci aiutino a ripopolarla.

Una dieta scorretta o l’uso di antibiotici, tra l’altro, danneggiano costantemente la flora intestinale. In questo articolo ti spieghiamo cosa devi fare per ripopolare la tua flora intestinale e avere un intestino sano in modo naturale.

La flora intestinale gioca un ruolo molto importante nel nostro intestino e nella salute generale. Perché è legato a tutto il nostro metabolismo, all’assorbimento di vitamine e minerali, al sistema immunitario e al nostro livello di energia.

Qual è la flora intestinale?

Qual è la flora intestinale

La flora intestinale è un insieme di microrganismi che iniziano a formarsi nel corpo umano dopo la nascita, quando entriamo in contatto con chi ci circonda. La flora quindi prolifera nel tubo digerente in maniera progressiva.

È composto da oltre 100 milioni di batteri di centinaia di specie distinte. La flora batterica crea un determinato grado di acidità nell’intestino. Ciò impedisce ad altri organismi di vivere lì.

Cosa altera la flora intestinale?

Ci sono molti fattori che possono alterare o distruggere la flora intestinale:

  • Una dieta acidificante, ricca di zuccheri, farine bianche, fritti e grassi saturi.
  • situazioni stressanti. Lo stress influisce sempre negativamente sulla salute. Poiché altera la flora intestinale, abbassa le difese naturali dell’organismo e ci rende più vulnerabili a qualsiasi malattia.
  • Alcuni farmaci, come gli antibiotici.
  • Frequenti disturbi intestinali.

In questo articolo condivideremo con voi i migliori alimenti per ripopolare la flora intestinale.

Colazione Kefir

ripopolare la flora intestinale con il kefir

Se vuoi ripopolare la tua flora batterica intestinale, uno dei migliori alimenti per questo è il kefir. È una ricetta per il latte fermentato che potete prepararvi a casa molto semplicemente.

Basta solo ottenere kefir, che è un fungo, e latte.

  • Il kefir ha l’aspetto di noduli simili al riso cotto che si nutre del lattosio nel latte. Il processo consiste in una fermentazione e una consistenza che aumenta a poco a poco.
  • Puoi acquistare la preparazione del kefir o farti fare il fungo per farlo in casa, per averlo pronto tutti i giorni.

Il momento migliore per consumarlo è la mattina, a stomaco vuoto, anche se fa anche un ottimo spuntino.

C’è anche il kefir d’acqua per le persone che non possono consumare latticini.

Guarnire con i crauti

I crauti sono una ricetta tradizionale per il cavolo fermentato. Viene consumato da secoli per accompagnare piatti di carne o pesce, facilitando così la digestione.

Essendo però un alimento fermentato, è un’ottima fonte di probiotici, che ci permettono di ripopolare la flora intestinale. 

I crauti si preparano mettendo il cavolo crudo tagliato a pezzi con sale in un barattolo di vetro, anche se a volte si possono aggiungere spezie come il ginepro.

Bisogna fare la differenza tra i veri crauti e le conserve macerate nell’aceto. Questi sono commercializzati oggi e non sono fermentati. Queste sono solo conserve che vengono bagnate con alcol, aceto, sale, zucchero e additivi.

Questi ultimi non hanno il pregio di migliorare la flora intestinale.

Condire con acqua di mare

acqua di mare per ripopolare la flora intestinale

L’acqua di mare è un alimento sempre più popolare grazie alle sue sorprendenti proprietà medicinali. A differenza del sale raffinato, che contiene solo cloruro di sodio, l’acqua di mare ha anche 118 minerali in quantità ideali per il corpo.

Questi nutrienti vengono assorbiti dall’intestino, regolano il pH del tubo digerente e dell’intero organismo e, inoltre, equilibrano il transito intestinale.

Se soffri di stitichezza, puoi bere acqua di mare a stomaco vuoto, mescolata con due dosi e mezzo di acqua naturale. Altrimenti, puoi usarlo per condire le ricette al posto del sale.

Se vuoi mantenere intatte le sue proprietà, dovresti usarlo sempre crudo. È ottimo in tutti i tipi di gazpacho o succhi di verdura, zuppe, salse, insalate, ecc.

Complementi

Se vuoi ripopolare la tua flora intestinale in pochi giorni, dopo una malattia o dopo l’assunzione di farmaci, ti consigliamo di assumere anche un integratore specifico di flora batterica.

La cosa più importante perché sia ​​efficace è prenderlo lontano dai pasti, almeno un’ora prima. Questo può essere solo prima di coricarsi o a stomaco vuoto, un’ora prima di colazione.

Esistono molti tipi di integratori per ripopolare la flora intestinale. Scegline uno che contenga il maggior numero possibile di ceppi.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button