Antiemetici Per Prevenire Nausea E Vomito

Alcuni farmaci usati per combattere il cancro possono causare nausea e vomito. Fortunatamente, ci sono già molti farmaci efficaci disponibili per prevenire e alleviare la nausea e il vomito associati alla chemioterapia.

Oggi esistono diversi farmaci efficaci per prevenire la nausea e il vomito di diversa origine. Si chiamano antiemetici.

È importante distinguere tra i due termini. La nausea è una sensazione sgradevole alla gola e allo stomaco che spesso precede il vomito. Di solito è accompagnata da altri sintomi come pallore, sudorazione, salivazione eccessiva e, a volte, diminuzione della pressione sanguigna e del numero di battiti al minuto.

Dopo la nausea, si verificano conati di vomito, che corrispondono allo sforzo di vomitare. Queste sono forti contrazioni dei muscoli della parete addominale. Mirano a creare la pressione necessaria per vomitare.

La nausea può essere accompagnata da vomito, precederla o seguirla. Infine, il vomito, noto clinicamente come emesi, è lo svuotamento o l’espulsione rapida e forzata del contenuto gastrico. A volte viene espulso anche il contenuto intestinale.

Cosa sono gli antiemetici?

Prevenire la nausea è molto importante per coloro che soffrono di questo problema.

Come suggerisce il nome, gli antiemetici sono farmaci usati per prevenire nausea e vomito. Sono normalmente indicati per trattare la cinetosi e gli effetti collaterali dei seguenti gruppi farmacologici:

  • Analgesici oppioidi.
  • Anestetici generali.
  • Chemioterapia mirata contro il cancro .

Gli antiemetici si dividono in gruppi diversi in base al meccanismo d’azione che esibiscono. In questo modo saranno efficaci in diverse situazioni, a seconda della causa che scatena nausea e vomito.

In questo senso andremo a vedere gli antiemetici più utilizzati per prevenire nausea e vomito di diversa origine.

Antiemetici per prevenire nausea e vomito

Antiemetici per la gravidanza

Nausea e vomito durante la gravidanza colpiscono circa l’80% delle donne. Di solito sono lievi e di solito scompaiono intorno alla ventesima settimana di gestazione.

L’evidenza clinica sul trattamento dell’iperemesi gravidica rimane molto limitata. Inoltre, nella maggior parte dei casi, sono stati condotti studi su pazienti con questi sintomi nella forma più lieve.

In questo senso, in Spagna solo la doxilamina ha l’autorizzazione come antiemetico per prevenire la nausea e il vomito durante la gravidanza. È un antiemetico antagonista del recettore H1 dell’istamina, commercializzato come Cariban.

Come seconda linea, viene solitamente somministrata la metoclopramide, un antagonista della dopamina. Tuttavia, questo farmaco non deve essere somministrato per più di 5 giorni, alla dose di 10 mg fino a tre volte al giorno. Ondasetron viene somministrato anche come seconda linea. E nella terza riga è indicato il metilprednisolone, regolando la dose al minimo efficace.

Antiemetici per la chemioterapia

Prevenire la nausea è essenziale in caso di chemioterapia.

Alcuni farmaci usati per combattere il cancro possono causare nausea e vomito. Fortunatamente, ci sono già molti farmaci efficaci disponibili per prevenire e alleviare la nausea e il vomito associati alla chemioterapia.

Tra gli antiemetici più utilizzati per questi casi ci sono:

  • Corticosteroidi : usati con successo per molti anni, principalmente per prevenire nausea e vomito ritardati. Un esempio di tali farmaci è il desametasone, che può essere somministrato in diversi modi.
  • Antagonisti della serotonina : bloccano le sostanze naturali che inviano al cervello il segnale di vomitare. In questo modo prevengono la nausea e il vomito acuti e ritardati. Alcuni dei più comunemente usati sono ondasetron, granisetron e dolasetron.
  • Inibitori NK-1 : questi sono i più recenti. Aprepitant è usato quando i pazienti stanno ricevendo una chemioterapia che molto probabilmente provoca nausea e vomito acuti o ritardati. Viene preso prima di una sessione di chemioterapia e per due giorni dopo.

Antiemetici per vertigini o cinetosi

Un uomo che ha la cinetosi.

La cinetosi è anche chiamata cinetosi. È definito come l’insorgenza di nausea, vomito e sintomi prodotti da ripetute accelerazioni e decelerazioni lineari e angolari .

Per ridurre i sintomi, i medici raccomandano di assumere un farmaco che riduca la reattività del corpo. In questo modo le raccomandazioni sono:

  • Per un adulto : 2 ore prima del viaggio, assumere 30 mg di cinnarizina antiemetico. Il consumo di dosi può essere ripetuto ogni 8 ore. Può essere somministrato anche tra 50 e 100 mg di dimenidrinato (Biodramina), ed è possibile ripeterlo ogni 6 o 8 ore.
  • Bambini : la dose deve essere aggiustata in base all’etichetta di ciascun farmaco e l’uso di thiethylperazina non è raccomandato.

Conclusione sulla prevenzione della nausea e del vomito

Fortunatamente, attualmente disponiamo di un’ampia gamma terapeutica per prevenire nausea e vomito di diversa origine. Consultare il medico o il farmacista per qualsiasi domanda su questi farmaci al fine di eseguire correttamente il trattamento e migliorare l’efficacia terapeutica offerta da questi antiemetici.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button