Aerofagia: Cause E Trattamenti

Nei bambini, l’aerofagia è abbastanza comune ed è spesso associata a coliche infantili.

L’aerofagia è un fenomeno fisiologico prodotto dall’eccessiva ingestione di aria  nel tubo digerente, soprattutto durante i pasti. Da un punto di vista letterario, il termine significa “mangiare aria”. Questo è un disturbo digestivo minore, ma che causa un notevole disagio.

In generale, è responsabile del rilascio di aria dalla bocca, comunemente noto come eruttazione. Tuttavia,  non deve essere confuso con il reflusso gastroesofageo, che ha sintomi simili.

L’aerofagia può peggiorare in presenza di altre patologie, come la dispepsia o il gonfiore allo stomaco. Nei bambini, l’aerofagia è relativamente comune e spesso collegata a coliche infantili.

Le cause dell’aerofagia

Una persona che soffre di aerofagia

L’aerofagia è normalmente la conseguenza di una dieta inadeguata. Spesso è legato al consumo eccessivo di bevande gassate e zuccherate o di determinati alimenti. Ad esempio, dolci, fritture o gomme da masticare.

Inoltre, può anche essere la conseguenza di cattive abitudini alimentari,  come mangiare troppo velocemente. Questo favorisce l’ingresso di una grande quantità di aria nel tubo digerente.

L’aerofagia può verificarsi anche a causa di problemi di ansia, come lo stress. Da un punto di vista patologico è comune nelle persone che non coordinano adeguatamente le funzioni di deglutizione e respirazione. Ciò si verifica spesso nelle persone con malattie mentali.

Sintomi

L’aerofagia  si manifesta con una sensazione di pesantezza allo stomaco,  gonfiore e disturbi digestivi. Ruttare, insieme alla flatulenza, è un modo per alleviare il disagio digestivo.

I sintomi dell’aerofagia  includono  :

  • Distensione addominale:  causata dalla pressione del gas. Infatti, l’eccesso d’aria fa gonfiare l’addome ma questo può essere confuso con altri sintomi
  • Dolore addominale:  a volte il dolore viaggia lungo lo sterno quando l’aria viene compressa sia nello stomaco che nel cuore. Questo dolore può anche essere confuso con l’angina pectoris.
  • Suoni intestinali:  alcune condizioni producono i sintomi dell’aerofagia. Questo è il caso dei gas che provocano anche rumori nell’intestino
  • Eruttazioni e meteorismi senza odore

Qual è la diagnosi?

Una diagnosi può essere fatta quando l’eruttazione è ripetitiva e fastidiosa. Almeno più volte a settimana. D’altra parte, la quantità di aria ingerita è controllata.

L’obiettivo fondamentale di questa diagnosi è escludere patologie organiche come malattie del tratto digerente superiore, malassorbimento di carboidrati, proliferazione batterica e alterazioni della motilità, tra le altre.

Prevenzione dell’aerofagia

Per prevenire l’aerofagia, è meglio mantenere una dieta corretta,  masticare lentamente ed evitare determinati cibi  che favoriscono l’infiammazione. Questo è il caso di bibite, dolci e gomme da masticare, tra gli altri ovviamente.

Se il gonfiore è dovuto allo stress, si dovrebbe tentare di alleviare l’ansia  con il trattamento appropriato. Oppure riducilo esercitandoti regolarmente e utilizzando metodi di rilassamento. I sintomi dell’aerofagia tendono a scomparire naturalmente una volta affrontate le cause responsabili del disturbo.

Trattamento dell’aerofagia

Tisane e rimedi naturali per l'aerofagia

Il trattamento  prevede diverse misure  di cui tenere conto:

  • Masticare correttamente e lentamente:  molte persone mangiano eccessivamente, male e velocemente. Questo porta a problemi con l’aumento di peso e anche una cattiva digestione. Pertanto, una delle cose da fare per evitare questo disagio e curare l’aerofagia è mangiare e masticare il cibo più lentamente.
  • Evita i pasti pesanti:  una dieta sana aiuta a prevenire l’aerofagia. Si sconsiglia di assumere pasti abbondanti e molto piccanti e di consumare bibite gassate
  • Rilassati:  alcune persone tengono i nervi nello stomaco. In questo caso, devi liberarti dallo stress conducendo una vita più sana in generale. Per questo, è ottimo fare esercizio regolarmente e mangiare più frutta, pesce e verdura.
  • Prendi la camomilla e altri rimedi naturali:  alcuni prodotti naturali possono alleviare vari sintomi di aerofagia. La camomilla è il rimedio naturale ideale per curare e alleviare i gas
  • Bere acqua:  questo permette una migliore idratazione. Inoltre, il consumo di acqua evita l’ingestione di bibite gassate sconsigliate

Infine,  eseguire un massaggio addominale può aiutare ad alleviare questo  disturbo dell’apparato digerente che a volte è così fastidioso.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button