Aceto Di Mele E Limone Per Curare Le Verruche Plantari

Sono fastidiose e talvolta dolorose, ma le verruche plantari possono essere trattate efficacemente con ingredienti naturali.

Le verruche plantari sono molto comuni, soprattutto nei giovani. Piscine, palestre o aree comuni dove i piedi vengono a contatto con superfici bagnate, infatti, aumentano il rischio di contrarre questo problema.

Quello che dobbiamo sapere è che le verruche plantari sono causate dal virus HPV o dal papilloma umano.

Il modo migliore per sradicarli è una soluzione fredda chiamata nitruro di sodio. Tuttavia, quando non sono molto gravi, possiamo iniziare con dei semplici rimedi casalinghi.

Ti presenteremo quindi i vantaggi dell’utilizzo di aceto di mele e limone per trattare questo problema.

Aceto di mele per il trattamento delle verruche plantari

Aceto di mele per il trattamento delle verruche plantari

Il tipo di aceto di mele che utilizzeremo per i nostri trattamenti è puro non trattato. Si ottiene direttamente dalla fermentazione di questo frutto.

È infatti diverso da quello che usiamo per cucinare. Infatti, mantiene le sue proprietà in modo più puro ed è più medicinale.

I benefici dell’aceto di mele per il trattamento delle verruche plantari si basano sui seguenti principi:

  • L’aceto di mele contiene acido malico, che è antibatterico, antimicotico e antivirale.  È quindi molto efficace nel trattamento di infezioni e virus come l’HPV o il papilloma umano.
  • L’aceto di mele promuove anche un ambiente alcalino per combattere virus, batteri o agenti nocivi che fanno ammalare la pelle. Ripristina il pH ed è molto efficace contro le verruche plantari.
  • Un’altra informazione da tenere in considerazione è il suo alto contenuto di acidi alfa-idracidi, in grado di rinnovare la pelle lesa o infettata da un virus come l’HPV o il papilloma umano.

Limone per curare le verruche plantari

Benefici del limone per i segni dell'acne

Come già sapete, quando compaiono le verruche, i dermatologi le trattano con esfoliazioni o iniezioni chimiche nel tentativo di bruciare o congelare il virus che le causa. Il processo è doloroso ma efficace.

Un altro modo per cercare di liberarsene, soprattutto nelle fasi iniziali (quando è solo una verruca e non molte che si sviluppano quasi sempre in forma satellite oa mosaico), vale la pena provare questi rimedi naturali.

  • Il succo di limone è un’opzione che può aiutarci a sbarazzarci di questa verruca plantare in poche settimane.
    Il motivo si basa sui componenti acidi del limone, che sono anche antivirali, antimicotici e antibatterici.
  • L’uso del limone deve essere integrato da quello dell’aceto di mele naturale e biologico per ottenere un trattamento efficace.

Come effettuare il nostro trattamento contro le verruche plantari

Quello che faremo prima è renderci conto che il trattamento durerà in media due settimane.

Per questo bisogna essere regolari e mantenere un’igiene attenta durante il trattamento della verruca plantare perché in genere il virus che la provoca è contagioso.

Come rimuovere calli e verruche plantari

Pulizia preventiva

Effettueremo il nostro trattamento tutti i giorni mattina e sera. Quindi, dopo aver fatto la doccia, applicheremo sulla verruca plantare un batuffolo di cotone inumidito con aceto di mele.

Assicurati che rimanga ben impregnato e lascia agire per circa 15 minuti.

Applicazione del limone

Una volta che le verruche plantari sono ben inumidite con l’aceto, applica una fettina sottile di limone e lascia che i suoi principi attivi agiscano a contatto con la zona interessata.

  • Lasciare in posa per circa 5 minuti, quindi asciugare adeguatamente la pianta del piede.
    In questa prima ora del giorno, concluderemo il nostro trattamento applicando l’olio essenziale di melaleuca.
  • L’olio dell’albero del tè è un eccellente antibatterico che può essere usato per curare le verruche e prevenirne la diffusione. Se lo desideri, un’altra opzione preventiva è quella di impregnare l’interno delle nostre scarpe con una goccia di questo olio.

Trattamento notturno

Una volta tornati a casa, faremo di nuovo la doccia, lavandoci accuratamente i piedi. Rimuovere qualsiasi tipo di umidità che incoraggerebbe la crescita di altri batteri.

Ora, prima di andare a dormire, applicheremo nuovamente l’aceto di mele sulle verruche plantari.

Per il passaggio successivo, approfitteremo di metterci a letto per applicare una fetta di limone su questa zona lesa con un cerotto o una benda. Indossare un calzino e lasciare in posa tutta la notte.

Un’alternativa consigliata al limone è uno spicchio d’aglio. È anche un buon antimicotico e antibatterico che viene usato molto spesso per curare le fastidiose verruche plantari.

Tuttavia, se le tue verruche plantari o quelle dei tuoi figli persistono, non aspettare di consultare un buon dermatologo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button