9 Effetti Sorprendenti Associati A Una Bassa Serotonina

Oltre ai problemi di ansia o depressione, la bassa serotonina può inviare molti segnali che non dovremmo trascurare, poiché possono indicare che qualcosa non va in quel neurotrasmettitore.

La serotonina è la sostanza chimica che ci rende felici, che scatena in noi una piacevole sensazione di benessere generale. Un calo di serotonina può influenzare negativamente il nostro stato emotivo.

La serotonina, o 5-idrossitriptamina (5-HT), oltre ad agire nel nostro cervello come neurotrasmettitore, agisce anche come ormone quando raggiunge il nostro flusso sanguigno.

Ha quindi un impatto significativo e molte funzioni nel funzionamento del nostro corpo e della nostra mente. Sappiamo che è, tra le altre cose, essenziale per la salute delle nostre ossa, la rigenerazione del fegato e la divisione cellulare.

Questo composto chimico del nostro corpo è tanto affascinante quanto meraviglioso. Infatti, grazie a 5-HT, possiamo avere un equilibrio interno che garantisce il benessere di tutti i processi essenziali per la nostra salute generale. Nel resto di questo articolo vi diciamo quali sono gli effetti di un calo della serotonina.

È importante tenere conto del fatto che questi sintomi sono spesso attribuiti ad altre malattie, mentre possono essere semplicemente dovuti a un malfunzionamento dei neurotrasmettitori o degli ormoni. Tuttavia, dovresti consultare un medico se pensi che la situazione sia grave.

1. La serotonina bassa causa problemi digestivi

Potresti non aver mai sentito parlare di peristasi. Questo termine si riferisce alle contrazioni che si verificano nel nostro apparato digerente e hanno un semplice scopo: trasportare il cibo e i liquidi che ingeriamo attraverso il nostro apparato digerente.

Quando c’è un calo della serotonina, le nostre cellule producono meno calcio. Meno calcio abbiamo, più i nostri muscoli digestivi si rilassano. Non si contraggono più a sufficienza e la nostra digestione può sembrare più lenta e pesante.

2. La relazione tra bassa serotonina e sindrome dell’intestino irritabile

Ecco un fatto molto interessante: circa il 95% della serotonina che produciamo viene immagazzinata nel nostro intestino. Una carenza di serotonina può quindi avere un forte impatto sul funzionamento di questi organi così preziosi per il nostro organismo.

  • È molto probabile che soffriamo di episodi di stitichezza se sperimentiamo un calo della serotonina.
  • Inoltre, a causa del deterioramento muscolare dell’apparato digerente sopra menzionato, ci esponiamo alla sindrome dell’intestino irritabile.

Se soffri dei disturbi di cui abbiamo appena parlato, chiedi al tuo medico di prescrivere esami del sangue per vedere se i tuoi sintomi sono eventualmente correlati a un calo della serotonina nel tuo corpo.

3. Sistema immunitario indebolito e serotonina bassa

Il sistema immunitario è più debole quando abbiamo meno serotonina.

Se in questo momento ti senti molto stanco, soffri di debolezza muscolare, affaticamento estremo e costante malumore, e inoltre sei vittima di frequenti infezioni o raffreddori, dovresti consultare rapidamente il tuo medico.

Un basso livello di serotonina può indebolire la risposta immunitaria del nostro organismo, che quindi non ci protegge più anche dalle malattie.

4. Alterazioni nell’orologio biologico

Un basso livello di serotonina può alterare totalmente il nostro ritmo circadiano. Il più delle volte, i malati possono sentirsi più assonnati durante il giorno che di notte.

Bisogna però sottolineare che questa sonnolenza diurna può essere anche conseguenza di uno stato depressivo. Le depressioni endogene possono anche essere causate da un calo della serotonina.

5. Un forte gusto per i cibi salati

Il calo della serotonina aumenta il desiderio di consumare cibi salati.

Ecco alcune informazioni piuttosto sorprendenti: le persone che soffrono di una carenza di serotonina nel loro corpo hanno bisogno di più sodio di altre, motivo per cui sono molto attratte dai cibi salati.

Tuttavia, questo sintomo da solo non è sufficiente per diagnosticare immediatamente il deficit di 5-HT. Deve essere associato ad altri sintomi come un costante cattivo umore, stanchezza, disturbi digestivi…

6. Depressione

Lo abbiamo già sottolineato in questo articolo. Un calo di serotonina può causare un drastico calo del nostro stato d’animo. In effetti, esiste una relazione diretta tra la serotonina e lo sviluppo della depressione.

Questa relazione ha la sua origine nella diminuzione del numero di recettori in grado di ricevere la serotonina e, al contrario, nell’aumento del livello di triptofano, un aminoacido che aiuta a regolare la serotonina.

A volte, il semplice fatto di migliorare la nostra alimentazione e praticare uno sport è sufficiente per migliorare il nostro stato d’animo, se la depressione avvertita è lieve.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è necessario ricorrere ai farmaci per riportare i nostri livelli di serotonina a un livello normale.

7. Ansia

Il nostro corpo ha circa 14 diversi recettori della serotonina, 5-HT1A è il recettore più importante. Se, a un certo punto della nostra esistenza, questo recettore sperimenta disfunzioni, diventeremo molto più suscettibili, nervosi, preoccupati e ansiosi.

Questo è un fenomeno molto curioso di cui dobbiamo tenere conto. In effetti, l’ansia, come la depressione, può avere origini chimiche.

8. Emicrania e bassa serotonina

Il calo della serotonina provoca emicrania.

La serotonina svolge un ruolo chiave nello sviluppo e nell’insorgenza dell’emicrania.

L’origine della maggior parte di questi mal di testa invalidanti sarebbe da ricercarsi sul lato di una carenza di triptofano, il precursore della serotonina, che ne regola la produzione.

9. Problemi di memoria

Mancanza di attenzione, stanchezza, difficoltà a concentrarsi su determinate informazioni e a trattenerle sono disturbi che possono essere legati anche alla serotonina.

Questi sintomi sono comuni nelle persone che soffrono di depressione. Tuttavia, quando il paziente affetto assume farmaci appropriati, può essere rapidamente assorbito.

La serotonina è fondamentale per il benessere

In conclusione, abbiamo visto che la serotonina è coinvolta in molti dei nostri processi corporei. I 9 aspetti che abbiamo appena menzionato sono solo la punta dell’iceberg.

Per questo è necessario, se si soffre di qualche disturbo fisico o emotivo, consultare il proprio medico. Una dieta equilibrata, esercizio fisico e l’assunzione di farmaci appropriati possono ripristinare rapidamente il benessere perso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button