7 Cattive Abitudini Che Possono Influire Sulla Salute Della Tiroide

La disfunzione tiroidea può derivare da una cattiva gestione dello stress e persino dal consumo di cibi come la soia o il glutine, anche se non soffriamo di intolleranze.

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla situata sulla parte anteriore del collo, appena sopra la clavicola.

La tiroide è un organo endocrino la cui funzione principale è quella di secernere ormoni per regolare molte attività vitali dell’organismo.

Tra questi va ricordato che è determinante per le funzioni metaboliche, oltre ad essere legato all’umore, alla frequenza cardiaca e alla temperatura corporea.

Per questo motivo, la sua disfunzione porta a una serie di conseguenze sulla salute e, se non controllata, influenzerà notevolmente la nostra qualità di vita.

Ecco perché, è importante sapere quali sono le abitudini che possono influenzarlo e, naturalmente, adottare misure preventive prima che si verifichi un problema serio.

In questo articolo vogliamo condividere con voi le 7 cattive abitudini più comuni in modo che possiate cercare di evitarle il più possibile.

Scoprili tutti!

1. La dipendenza da tabacco può influenzare la tiroidela tua tiroide

Il fumo eccessivo aumenta la probabilità di malattie della tiroide, poiché le tossine influenzano la salute della ghiandola.

Anche se le sue principali conseguenze si fanno sentire nel sistema respiratorio, non sorprende che i fumatori rappresentino una grande percentuale di pazienti con patologie tiroidee.

Questo perché il fumo abbassa i livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH), che è coinvolto nel metabolismo, nella salute degli occhi e nella salute cardiovascolare.

2. Sedentarismo

Sebbene uno stile di vita sedentario influenzi lo sviluppo di un’ampia varietà di disturbi che colpiscono la salute fisica ed emotiva, i suoi effetti sono generalmente dovuti alla disfunzione che produce nella tiroide.

L’inattività aumenta la tendenza ad accumulare grasso e, quindi, è un fattore che influenza il sovrappeso, l’obesità e altri problemi metabolici.

D’altra parte, poiché la secrezione di ormoni tiroidei diminuisce,  può anche portare a soffrire di ipotiroidismo.

Questo disturbo non solo colpisce la capacità di bruciare calorie e grassi, ma può anche aumentare il rischio di malattie cardiache, alopecia e affaticamento.

3. Scarsa gestione dello stress

Non sapere come controllare lo stress che si verifica nella vita quotidiana può essere un fattore che scatena la disfunzione tiroidea.

Il sistema endocrino è sensibile al nostro stato emotivo e  influenza i livelli di ormone tiroideo.

Di conseguenza, si verificano squilibri ormonali che, a loro volta, influiscono sulla salute di altri sistemi corporei.

4. Una dieta a basso contenuto di iodio

Bassi livelli di iodio nella dieta sono una delle principali cause di problemi alla tiroide come l’ipotiroidismo.

Il corpo ha bisogno di questa sostanza per una produzione ottimale di ormoni tiroidei. Per questo motivo è necessario ingerire le quantità adeguate di iodio.

Fortunatamente si trova naturalmente in alimenti come:

  • Sale marino
  • Verdure di mare
  • mirtilli
  • Yogurt naturale
  • Fagioli
  • Patate
  • Piselli
  • Ananas
  • Cioccolato

5. Bevande alcolichela tua tiroide

Gli effetti dannosi del consumo eccessivo di bevande alcoliche non sono nuovi e, tra questi, va ricordato che  la tiroide è uno degli organi più colpiti.

Sebbene il fegato sia responsabile del filtraggio e del metabolismo di queste bevande, le loro tossine, che circolano nel sangue, alterano la produzione di ormoni.

Per questo motivo, il loro consumo può influenzare le difficoltà nel dimagrire. Inoltre, a breve termine, può causare problemi metabolici.

6. Consumo di glutine

Le persone celiache o intolleranti al glutine possono avere conseguenze sulla salute della tiroide a causa degli effetti di questa proteina nel corpo.

Il sistema immunitario attacca i tessuti sani rilevando questa sostanza nel corpo. Di conseguenza, possono verificarsi reazioni infiammatorie e metaboliche che influiscono sulla qualità della vita.

Per questo motivo una dieta priva di glutine, anche nelle persone senza intolleranza al glutine, può migliorare la funzionalità tiroidea e favorire così il dimagrimento.

7. Consumo eccessivo di soia

Non si può negare che la soia sia un alimento dalle molteplici proprietà nutritive che, in gran parte, può apportare benefici per la salute.

Tuttavia, il consumo di soia non dovrebbe essere eccessivo. Questo perché la soia  può inibire l’assorbimento dell’ormone tiroideo, soprattutto nei pazienti a rischio.

Pertanto, le persone già diagnosticate con malattie della tiroide dovrebbero limitare o eliminare completamente questo alimento e tutti i suoi derivati.

Identifichi queste cattive abitudini? In tal caso, prova a evitarli come misura preventiva per proteggere la tiroide.

Non importa se sei una persona a rischio di soffrire di tiroide o meno. Praticare regolarmente queste abitudini può essere un potenziale fattore scatenante.


Gilbert, J. (2017). Ipotiroidismo. Medicina (Regno Unito). https://doi.org/10.1016/j.mpmed.2017.05.009

Wiersinga, WM (2013). Fumo e tiroide. Endocrinologia clinica. https://doi.org/10.1111/cen.12222

Balhara, YS e Deb, K. (2013). Impatto del consumo di alcol sulla funzione tiroidea. Giornale indiano di endocrinologia e metabolismo. https://doi.org/10.4103/2230-8210.113724

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button