6 Effetti Poco Conosciuti Dell’ansia Sul Corpo

Se non la gestisci bene, l’ansia può causare una serie di sintomi fisici che possono finire per condizionare la tua vita. È importante trovare una soluzione alla radice del problema.

Conosci l’ansia occasionale, quella che dura per ore o addirittura giorni a causa di una preoccupazione, di un obiettivo. Oppure anche un fatto stressante o una sfida da portare a termine nel breve termine, ma conosci gli effetti dell’ansia sul corpo?

Quando l’ansia persiste nel tempo, non viene gestita e le lasciamo crescere, il suo impatto psicologico lascia il segno sulla nostra salute e su vari aspetti di cui non sempre siamo consapevoli.

Oggi vogliamo parlarvi degli effetti dell’ansia sul corpo, di quegli impatti che a volte associamo ad altre cause, trascurando la radice del problema: l’ansia di fondo.

1. Pupille dilatate

pupille dilatate tra gli effetti dell'ansia sul corpo

La pupilla dilatata, non correlata alla sensibilità alla scarsa illuminazione, è un sintomo di un problema sottostante che deve essere conosciuto e trattato.

  • Avere pupille dilatate può essere dovuto, tra le altre cause, a un continuo alto stato di allerta.

Quando la nostra ansia è molto alta, è comune sperimentare questo insolito sintomo che può causare nausea, visioni di strane luci e ridotta qualità visiva.

2. Difficoltà a deglutire

La difficoltà a deglutire quando mangiamo o beviamo è un altro sintomo molto comune quando siamo ansiosi.

  • Questo sintomo si chiama disfagia ed è una somatizzazione dovuta all’ansia. È legato alle ghiandole responsabili della produzione di saliva.
  • Non dobbiamo dimenticare che l’ansia ha un fine molto concreto: prepararci alla fuga.

Quindi l’obiettivo principale del corpo è quello di riservare tutti i suoi liquidi alla cura dei suoi muscoli, perché sono loro che devono aiutarci a correre e fuggire. Questi liquidi vengono quindi messi da parte per poter sudare.

Se non abbiamo la saliva in bocca a causa dell’ansia, è molto difficile masticare il cibo e ancor di più ingoiarlo.

3. L’ansia provoca il mal di testa

L’ansia fa restringere tutte le vene e le arterie del nostro corpo per uno scopo molto concreto: fornire più sangue ai muscoli.

  • Il flusso sanguigno, quindi, è più intenso e questo favorisce la vasocostrizione, che si trasforma in un classico mal di testa.
  • Questo tipo di mal di testa è più comune nelle prime ore della giornata e nel pomeriggio.

4. Dolore alla mascella

Ci sono alcune aree del nostro corpo che tendono ad accumulare ansia e stress in modo più forte. Parliamo in particolare di collo, spalle, schiena e mascella.

Se noti che questo dolore alla mascella è più intenso al mattino e aumenta anche alle orecchie, probabilmente soffri di bruxismo. Cioè, durante la notte digrigni i denti a causa dello stress e dell’ansia.

È quindi necessario consultare un medico perché anche se un vassoio dentale può aiutarti, è preferibile lavorare sulle fonti di questa ansia e gestirle bene.

5. Andare in bagno più spesso del solito a causa dell’ansia

Tutti lo abbiamo già sperimentato: quando affrontiamo una situazione ansiosa, come un esame o un colloquio di lavoro, vogliamo andare molto spesso in bagno.

  • È molto comune, ma allo stesso tempo curioso, perché quando si soffre di ansia il rene tende a produrre meno urina. Come mai ? Come abbiamo detto sopra, il corpo risparmia liquidi per offrirli ai muscoli.
  • Ma nella sua esigenza fondamentale di eliminare il peso non necessario per scappare il più rapidamente possibile, il nostro cervello ci ordina di andare in bagno per eliminare l’urina. Per questo evacuiamo solo “poche gocce”.

6. Derealizzazione: la sensazione che ciò che ci circonda non sia reale e che non facciamo parte di ciò che vediamo

donna che soffre di derealizzazione

Questo fatto è strano, ma chiunque abbia mai sofferto di un periodo di ansia o stress molto intenso saprà di cosa stiamo parlando.

È quando, all’improvviso, abbiamo la netta sensazione che tutto ciò che ci circonda non è reale. È come vedere il mondo dall’esterno e sentirsi come se non ne facessi parte.

A cosa è dovuto? Dovresti sapere, prima di tutto, che se questo fenomeno ti accade spesso, dovresti consultare un medico.

  • L’ansia intensa colpisce i nostri polmoni.
  • Quello che spesso facciamo è respirare molto velocemente e quando accumuliamo troppo ossigeno è comune sperimentare due cose: la prima è l’iperventilazione e la seconda è una certa sensazione di derealizzazione.

Il nostro cervello non assimila adeguatamente questa situazione ed è comune provare questa sensazione spiacevole.

Per concludere, siamo sicuri che avrai sicuramente notato qualcuno di questi sintomi prima. Non importa se succede una o due volte. Il rischio sorge quando queste situazioni diventano comuni e ricorrenti.

Ora che conosci gli effetti dell’ansia sul corpo, chiedi aiuto, parla con il tuo medico e gestisci meglio i tuoi attacchi di ansia.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button